Editoriale Comments (0) |

EDITORIALE – Il volto nuovo della Regione Lazio

L’approvazione del bilancio 2017 rappresenta un risultato straordinario, che consolida il lavoro fatto negli ultimi anni dall’Amministrazione Zingaretti e prosegue l’azione di risanamento e di rilancio del Lazio. Con questa manovra vengono ridotte le tasse per le famiglie e vengono messi a disposizione strumenti e risorse per sostenere la crescita economica. In particolare, con il 2017 aboliamo l’extra ticket sanitario e abbassiamo l’Irpef per i contribuenti della nostra Regione, ma continueremo anche a ridurre il deficit della sanità, a tagliare gli enti inutili e a contrastare l’evasione fiscale, producendo così altri risparmi da reinvestire per potenziare e ammodernare il sistema delle infrastrutture e del trasporto pubblico, dell’edilizia scolastica e dell’inclusione sociale, della formazione e del lavoro.
La diminuzione dell’Irpef viene applicata in base a criteri di progressività attraverso i quali consentire il maggior beneficio ai redditi bassi e medi, prevedendo una riduzione dello 0,6% per gli scaglioni di reddito compresi tra 15mila euro e 28mila euro; dello 0,4% per gli scaglioni di reddito compresi tra 28mila euro e 55mila euro; dello 0,1% per gli scaglioni di reddito compresi tra 55mila euro e 75mila euro. È stata poi introdotta anche l’esenzione dell’addizionale regionale per le famiglie con disabili ultrasettantenni con reddito fino a 50mila euro.
Abbiamo varato un bilancio storico, che conferma il volto nuovo di una Regione capace di tagliare le tasse per oltre 2,8 milioni di contribuenti e nello stesso tempo di fare più investimenti nei servizi, a partire dal sistema della mobilità e della sanità, dell’occupazione e dello sviluppo. In questi anni abbiamo ricostruito un ente disastrato, riportando il Lazio a riconquistare un ruolo di primo piano tra le regioni italiane. La maggioranza di centrosinistra ha dimostrato ancora una volta compattezza e solidità: ora proseguiremo con il nostro impegno su questo percorso virtuoso per rafforzare la giustizia sociale, l’equità e la crescita.

Se vuoi condividere la notizia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Read more

Editoriale Comments (0) |

EDITORIALE – ABOLIZIONE DEL TICKET SANITARIO: LA BUONA POLITICA ESISTE

Dal primo gennaio 2017 i cittadini del Lazio non dovranno più pagare il ticket sanitario regionale, un contributo fisso aggiuntivo a quello nazionale, con un risparmio complessivo di circa 20 milioni di euro. Dopo tre anni è stato raggiunto un obiettivo straordinario: nel 2008 l’introduzione del ticket fu un duro colpo al tema delle uguaglianze nell’accesso alle cure e nel Lazio si era creato un sistema folle, con il ticket nazionale e quello regionale che si sommavano e a volte producevano un costo superiore alla prestazione ricevuta.
Finalmente, dopo anni di sacrifici delle famiglie, è stata invertita la rotta grazie al percorso di risanamento portato avanti dall’Amministrazione Zingaretti. Per fare qualche esempio, una risonanza magnetica o una tac passerà da 61,10 a 41,10 euro; una fisiokinesiterapia da 51,10 a 46,10 euro; visite specialistiche ambulatoriali e apa, da 50,10 a 46,10 euro.
Un risultato possibile grazie all’impegno di questi anni. II 2016 può essere considerato un anno di svolta: il lavoro degli ultimi tre anni mette la Regione nelle condizioni di completare la rivoluzione dei servizi, che sarà realizzata con il programma operativo 2016-2018. In questi tre anni è stato più che dimezzato il disavanzo, che è passato dai 669 milioni di euro del 2013 ai 332 milioni del 2015, con una stima per il 2016 di circa 160 milioni di euro.
Conti in ordine e più qualità dei servizi alle persone. Nel 2014 il Lazio ha superato la soglia minima dei Lea, fissata a 160 punti. La stima per il 2015 è di un ulteriore aumento, fino a 169 punti: la performance migliore tra le regioni in piano di rientro. In questi tre anni, infatti, è stata chiusa la stagione dei tagli e aperta quella degli investimenti: nell’edilizia sanitaria, con lo sblocco 264 milioni di euro; nella nuova sanità territoriale, con gli ambulatori aperti nei weekend e con le case della salute; nell’ammodernamento tecnologico con le risorse ricavate dal recupero dell’evasione ticket.
Ma anche assunzioni e stabilizzazione del personale della sanità. Assieme alla ricostruzione delle reti e agli investimenti sulle strutture, è partita anche un’importante fase di assunzioni e stabilizzazione dei lavoratori della sanità: il presidente Zingaretti ha già firmato oltre 700 assunzioni.
Dal rischio fallimento del sistema sanitario, pertanto, si è arrivati allo straordinario risultato dell’abolizione del ticket regionale: la buona politica esiste e dà i suoi frutti, con un risparmio medio di oltre 100 euro per ogni famiglia. Cambiare è possibile, ma servono coraggio, idee e impegno. E oggi la Regione sta vincendo la sfida del risanamento e dell’efficienza della sanità.

Massimiliano

Se vuoi condividere la notizia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Read more

Editoriale Comments (0) |

EDITORIALE – OLIMPIADI: UN’OCCASIONE PERSA

La decisione del sindaco Raggi sulle Olimpiadi evidenzia la mancanza di coraggio e rappresenta un’occasione persa per Roma e per l’Italia. La volontà di ricompattare un movimento politico ha prevalso sul futuro della città. Cinque miliardi di investimenti, due da parte del Comitato Olimpico e il resto da Governo e sponsor, e migliaia di posti di lavoro: ecco a cosa si è rinunciato a causa di un’Amministrazione incapace di assumersi responsabilità. È facile dire no, più difficile invece è guidare i processi di crescita.

Le Olimpiadi avrebbero potuto essere una prova di maturità. La dimostrazione che gli appalti pubblici si possono fare senza corrompere e rubare, che le infrastrutture si possono realizzare senza sprechi.

Questa scelta, invece, è servita a rinserrare i ranghi dei 5S, ma evidenzia ancor di più la sensazione di estrema fragilità della classe dirigente al governo di Roma, che è arrivata a negare alcune regole basilari del Movimento. Dalla diretta streaming al referendum, è finita la democrazia partecipata a cinque stelle.

 

Massimiliano

Se vuoi condividere la notizia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Read more

Editoriale Comments (0) |

EDITORIALE – Giornata regionale contro le mafie

Il Lazio è diventato un modello di sviluppo nazionale: con l’approvazione del Collegato al Bilancio prosegue il processo di trasparenza, legalità, semplificazione e competitività della nostra Regione. Sono state varate misure importanti, che permetteranno di sostenere e consolidare la crescita del territorio regionale e migliorare la qualità della vita delle persone.

Risparmi ed efficientamento con la riforma dei Consorzi di bonifica e degli Enti Parco, incentivi per il commercio, valorizzazione del patrimonio agricolo e maggiori risorse per l’assistenza sanitaria. Con questo provvedimento, inoltre, viene istituita la Giornata regionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie: saranno promosse iniziative di formazione e sensibilizzazione nel sistema scolastico e per gli operatori degli enti locali, delle organizzazioni di volontariato e delle associazioni che svolgono attività di carattere sociale nel Lazio. Il Consiglio ha introdotto anche il premio regionale “Legalità contro tutte le mafie”, che il presidente della Regione – su proposta dell’Osservatorio tecnico-scientifico per la sicurezza e la legalità – potrà conferire a personalità o istituzioni che si sono distinte nell’attività di contrasto alla criminalità organizzata.

Negli ultimi mesi sono stati approvati numerosi interventi, che evidenziano la solidità e la coesione della maggioranza di centrosinistra, impegnata concretamente a portare a termine il programma di governo per ridare dignità all’istituzione regionale e restituire fiducia a cittadini e imprese.

Massimiliano

Se vuoi condividere la notizia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Read more

Approvato il collegato al bilancio

Collegato manifesto-01

Se vuoi condividere la notizia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Read more

Editoriale Comments (0) |

EDITORIALE – Riforme e risorse per cambiare il Lazio

Un modello più aperto, partecipato ed efficace per una nuova stagione dei servizi sociosanitari nel Lazio: con l’approvazione della legge sul ‘Sistema integrato degli interventi e dei servizi sociali’, il Consiglio regionale ha varato una riforma del settore attesa da 16 anni. Grazie alla nuova legge sono più forti molti impegni in diversi ambiti: tutela della gravidanza e della maternità; sostegno alle famiglie numerose; le politiche a favore dei soggetti con disabilità con reti di sostegno e strutture residenziali; coinvolgimento delle famiglie nell’assistenza domiciliare alle persone anziane; gioco d’azzardo patologico tra le dipendenze da trattare; inclusione dei centri di accoglienza residenziali o diurni; servizi per le donne vittime di violenza; politiche per la famiglia, con sostegno alla maternità e paternità e mediazione familiare; politiche per le persone con difficoltà economiche e lavorative; immigrati e minoranze; finalmente certezze anche per i Comuni con un quadro normativo chiaro che punta alla gestione dei servizi associati.

La Regione ha varato contestualmente un piano di investimenti per 291 milioni di euro, che potrà favorire lo sviluppo e sostenere le famiglie e i giovani. Con questo programma straordinario, mai realizzato finora, sarà possibile estendere i servizi sociali e migliorare la qualità delle prestazioni per essere più vicini ai cittadini e promuovere l’inclusione e il contrasto alla povertà.

Riforme e risorse che evidenziano il processo di cambiamento e di sviluppo del Lazio: vogliamo trasformare i diritti delle persone in realtà concrete.

Massimiliano

Se vuoi condividere la notizia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Read more

Intervento del 15 luglio 2016 durante il Consiglio regionale per l’approvazione della legge regionale 88

La destra ha condotto una battaglia in consiglio per cancellare l’articolo 12 dalla legge di riforma dei servizi sociali, che prevede norme di inclusione per gli immigrati e le minoranze. Ecco il mio intervento in aula di risposta.

Se vuoi condividere la notizia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Read more

Eventi Comments (0) |

Editoriale Comments (0) |

EDITORIALE – Buone pratiche: risanamento vuol dire sviluppo

Il Lazio è una regione modello anche nel campo delle buone pratiche di finanza pubblica: dopo anni di discredito e di insolvenza, l’Amministrazione Zingaretti ha restituito dignità a questa istituzione, avviando una stagione di collaborazione con il Governo per favorire il risanamento economico e sostenere la competitività e la crescita.

Il pieno utilizzo dei fondi europei, il pagamento dei debiti pregressi verso i fornitori, la riduzione delle società partecipate, il contenimento delle spese e gli investimenti su trasporti pubblici, sanità e lavoro: sono solo alcune delle misure e degli interventi che hanno consentito di migliorare l’azione amministrativa e di fornire risposte concrete.

Una grande azione di razionalizzazione ed efficientamento che ha toccato l’intero sistema delle agenzie e degli enti regionali con un risparmio annuale di 26 milioni di euro, ha consentito di recuperare 25 milioni di euro dal taglio dei costi della politica, altri 620 milioni di risparmi grazie alla centrale acquisti e 160 milioni dalla rinegoziazione del debito.
Il recupero delle risorse ha interessato anche il piano di valorizzazione del patrimonio, la lotta all’evasione dei ticket sanitari, il contrasto ai comportamenti elusivi.
Oltre a ridurre il  disavanzo finanziario di 8,5 miliardi di euro, sono fortemente diminuiti i tempi di pagamento dei fornitori: da 254 a 69 giorni nel sanitario, da 1.000 a 30 giorni nell’extrasanitario.

La Regione di tre anni fa non esiste più e lo certificano anche osservatori esterni che evidenziano i positivi risultati conseguiti rispetto al passato. I cittadini e le imprese si ricordano da dove siamo partiti e i protagonisti della precedente disastrosa gestione: nonostante le difficoltà economiche, stiamo consolidando una nuova fase di rilancio e sviluppo del Lazio.

Massimiliano

Se vuoi condividere la notizia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Read more

Editoriale Comments (0) |

VARATA LA LEGGE SULLA PREVENZIONE E IL CONTRASTO DEL BULLISMO

Il Consiglio regionale ha approvato la legge n.202/2016 sulla prevenzione e il contrasto al fenomeno del bullismo, di cui sono stato promotore e primo firmatario.

Il Lazio è la prima regione italiana a dotarsi di una normativa per tutelare e sostenere la crescita educativa, sociale e psicologica dei minori. Recenti studi dell’Osservatorio regionale sul bullismo, infatti, hanno rilevato che nel Lazio questo tema ha raggiunto una diffusione pari al 41,5% degli alunni delle scuole elementari e medie coinvolti come vittime. Il dato più alto tra le cinque province è quello di Roma con il 45,7%.

Con questa legge mettiamo a disposizione dei Comuni, degli istituti scolastici e delle associazioni di settore risorse e strumenti adeguati per promuovere progetti volti a creare una cultura della legalità e iniziative di sensibilizzazione verso adolescenti, genitori e operatori con l’obiettivo di riconoscere e prevenire fenomeni di bullismo.

Il Consiglio regionale ha previsto lo stanziamento di circa 750mila euro nel prossimo triennio per finanziare interventi che favoriscano un clima culturale, sociale ed emotivo in grado di scoraggiare sul nascere possibili comportamenti di prevaricazione e prepotenza nelle scuole. Verranno presto pubblicati dei bandi pubblici a cui si potrà partecipare con progetti e programmi a sostegno degli studenti e delle loro famiglie, come ad esempio un uso consapevole di internet, dal momento che sono proprio i social network il mezzo più usato per diffondere video e bravate, offese e scherzi pesanti ai danni delle vittime designate.

Il cambiamento del Lazio passa anche per l’attenzione e la concretezza con cui si affrontano temi rilevanti per migliaia di famiglie, rappresentando così un esempio e un modello per gli altri enti: le azioni per favorire la piena e concreta valorizzazione della persona, insieme ai percorsi di apprendimento finalizzati alla promozione della cultura della legalità e del benessere dei bambini e degli adolescenti, sono una priorità dell’Amministrazione regionale.

Se vuoi condividere la notizia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Read more

Editoriale Comments (0) |

MAGGIORE ACCESSIBILITÀ E PIÙ CONTENUTI NEL NUOVO SITO WEB

È on-line da alcuni giorni all’indirizzo www.valeriani.info  il mio nuovo sito internet. Un sito oltre ad essere uno strumento per far conoscere la propria attività politica e istituzionale, rappresenta un mezzo per entrare in contatto con i cittadini e le imprese, un modo fruibile e accessibile per comunicare e informare.

Un sito web non deve solo raccontare una persona o un’istituzione, ma deve saper raccogliere le richieste di un territorio e della sua comunità, deve rispondere alle sue esigenze collettive. E per farlo non può rimanere fermo, mentre intorno il mondo cambia e il bisogno di innovazione cresce.

Per questo ho deciso di rinnovare il mio sito internet: un restyling grafico per sviluppare nuove forme di espressione capaci di raggiungere un elevato numero di persone. Troverete così una grafica più semplice, una disposizione delle varie sezioni tematiche più intuitiva, maggiori contenuti per descrivere al meglio le attività delle Commissioni e del Consiglio regionale.

Il sito è arricchito di un’area social (Feed RSS, YouTube, Delicious, con la possibilità di condividere i contenuti sui vari social network) e di una newsletter inviata periodicamente.

Il nuovo sito è stato progettato a misura di cittadino : consente una navigazione facile e piacevole e sfrutta le più recenti tecniche del responsive design per una fruizione ottimale su dispositivi mobili, come smartphone e tablet. Inoltre il sito, costruito con moderne tecnologie open source, rispetta tutti i requisiti di accessibilità prescritti per renderlo veramente usabile da tutti i cittadini.

Spero che la nuova versione del sito web possa rispondere alle aspettative e soddisfare la domanda di conoscenza e aggiornamento sulle mie iniziative e sugli interventi dell’Amministrazione regionale.

 

Se vuoi condividere la notizia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Read more

PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE N. 202 – DISCIPLINA DEGLI INTERVENTI REGIONALI IN MATERIA DI PREVENZIONE E CONTRASTO AL FENOMENO DEL BULLISMO

Mercoledi prossimo il Consiglio Regionale si appresterà a votare la proposta di legge n° 202   di cui sono primo firmatario, riguardante la disciplina degli interventi in materia di prevenzione e contrasto al fenomeno del bullismo . Ho presentato un testo, composto da 6 articoli, che ha l’obiettivo di tutelare e valorizzare la crescita educativa, sociale e psicologica dei minori attraverso la promozione di azioni di prevenzione e contrasto di un fenomeno ormai diffuso nelle nostre scuole quale il bullismo. La Giunta Zingaretti, prima in Italia, ha sostenuto questa proposta attraverso un finanziamento di 100.000 Euro nel primo anno e di 500.000 Euro nei successivi due anni da destinare a progetti di carattere sportivo, sociale e culturale. Tali progetti da realizzarsi in ambito scolastico hanno come obiettivo la sensibilizzazione degli studenti e delle loro famiglie in ordine alla prevenzione del fenomeno del bullismo e del cyberbullismo. Sono previsti anche corsi di formazione del personale scolastico volti a garantire l’acquisizione di idonee tecniche psico-pedagogiche e di pratiche educative per attuare un’efficace azione preventiva del fenomeno del bullismo. Inoltre saranno attivati programmi di sostegno in favore dei minori vittime di atti di bullismo, anche attraverso il supporto di competenti figure professionali. Presso la Presidenza della Giunta regionale infine sarà costituita la Consulta regionale sul bullismo al fine di individuare percorsi di istruzione e di educazione alla prevenzione di ogni forma di disagio scolastico . Alla costituzione della suddetta Consulta, per la cui partecipazione non è previsto alcun gettone di presenza da destinare ai futuri membri, si provvederà attraverso un successivo regolamento di attuazione approvato dalla Giunta regionale che ne individuerà anche composizione e funzioni.

Proposta di legge regionale n. 202 del 29 aprile 2015

PL 202 – integrazione Commissione Bilancio

PL 202 – testo licenziato dalla Commissione Cultura

Se vuoi condividere la notizia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Read more

Eventi, In Consiglio Comments (0) |

LAVORI D’AULA – MERCOLEDI’ 17 FEBBRAIO

Ordine del giorno della seduta n. 54 del 17/02/2016

A seguito delle decisioni della Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari il presidente del Consiglio regionale, Daniele Leodori, ha convocato la seduta n. 54 del Consiglio regionale per il 17 febbraio 2016 alle ore 10. All’ordine del giorno ilquestion time ai sensi dell’articolo 104 del regolamento e due argomenti:

In allegato la convocazione e l’ordine del giorno.

ALLEGATI:

Resoconti stenografici delle sedute consiliari
Resocontazione: tel. 06/65932566-2328 – fax 06/65932354 – e-mail:resoc.cons@regione.lazio.it

Se vuoi condividere la notizia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Read more

Comunicati Comments (0) |

Omniroma-CUCCHI, VALERIANI (PD): “VERITÀ COMINCIA A FARSI STRADA”

(OMNIROMA) Roma, 17 GEN – “Con la chiusura dell’inchiesta bis sulla morte di Stefano Cucchi la verità comincia a farsi strada. Il nuovo capo di imputazione rappresenta una svolta importante: Stefano non è morto da solo, ma vengono individuate precise responsabilità. Ora sarà fondamentale arrivare ad una sentenza che restituisca dignità e giustizia a Stefano e alla sua famiglia”. Lo dichiara in una nota Massimiliano Valeriani, capogruppo regionale del Pd.

Se vuoi condividere la notizia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Read more

Bandi, Europa, Regione Comments (0) |

Notizie ed eventi di interesse regionale

Primo piano


Small Business Act, 7° rapporto di monitoraggio

il documento è realizzato dal ministero dello Sviluppo economico

continua a leggere

 

Fondo Rotativo Cinema, domande dal 24 gennaio

L’obiettivo è sostenere mediante prestiti, in modo anticipato rispetto agli altri incentivi attivati ai sensi della Legge Regionale 2/2012, la realizzazione di opere cinematografiche e audiovisive

continua a leggere

 

Fondo Futuro, chiusi termini presentazione domande

continua a leggere

 

PSR FEASR: quattro nuovi bandi e proroga dei termini per le domande

Sosterranno investimenti nel settore agricolo e agroindustriale

continua a leggere

 

BANDI UE, online il quarto numero del bollettino EEN di BIC Lazio

continua a leggere

 

“Impresa in Azione”

Programma di educazione imprenditoriale in Alternanza Scuola Lavoro per le classi 3, 4 e 5 superiori gestito nel Lazio dall’Associazione CambiaMenti

continua a leggere

 

Progetto Gruppi di Ricerca, un seminario

Giovedì 12 gennaio presso la Sala Tirreno della Regione Lazio

continua a leggere

 

Jam Città di Fondazione Regeneration

Il 28 gennaio maratona di 36 ore di progettazione sulla rigenerazione urbana inserita nel programma di valorizzazione delle Città di Fondazione promosso dalla Regione Lazio

continua a leggere

 

Le società di capitale, analisi dei bilanci: confronto Roma-Italia

Report dell’Ufficio studi della CCIAA di Roma

continua a leggere

 

Agenda Spazi Attivi 9 – 13 gennaio

Gli appuntamenti della settimana sul territorio

continua a leggere

 

Bandi aperti

Ecco alcuni bandi aperti per finanziamenti destinati a imprese o a cittadini, gestiti da Lazio Innova e da altre istituzioni nazionali e locali

continua a leggere

 

Appuntamenti


Escape Monday

Il 23 gennaio 2017 a Roma

continua a leggere

 

Giornata per celebrare i 20 anni delle ‘Marie Skłodowska-Curie Actions’

Il 30 gennaio a Roma

continua a leggere

 

Startup Europe Week 2017

Dal 6 al 10 febbraio

continua a leggere

 

Let’s Play VideoGame – Festival del videogioco

Dal 15 al 19 marzo a Roma

continua a leggere

 

Dalla Regione


Il nuovo servizio regionale “Pagaonline”

Obiettivi: ridurre le code agli sportelli ed effettuare il pagamento del ticket in qualsiasi momento

continua a leggere

 

Dallo sportello Europe Direct

Fondo sociale europeo, relazione sul periodo 2007-2013

Si tratta del principale strumento d’investimento nel capitale umano

continua a leggere

 

Gli europei chiedono più tutela per le comunicazioni online

La Commissione ha pubblicato i risultati di un’indagine Eurobarometro e di una consultazione pubblica

continua a leggere

 

Programma COSME, 360 milioni di Euro per le Pmi italiane

Il finanziamento sarà sostenuto dal Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS)

continua a leggere

 

Panorama Inforegio, edizione invernale

In questo numero un focus sullo sviluppo urbano sostenibile

continua a leggere

 

Se vuoi condividere la notizia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Read more

MAGGIORI RISORSE PER LA SICUREZZA DELLE PERSONE E DEI TERRITORI

Più sicurezza per le persone e i territori. La Regione ha presentato una serie di iniziative di rafforzamento del sistema della Protezione civile, della rete dell’emergenza sanitaria e di prevenzione degli eventi calamitosi.
Le azioni più importanti del percorso di potenziamento avviato in questi tre anni: 123 milioni di euro tra risorse regionali ed europee per il rischio idrogeologico: 23,7 milioni di fondi regionali previsti nel bilancio appena approvato (3,5 milioni nel 2017, 6 nel 2018 e 14,2 nel 2019); 90 milioni di euro di fondi europei per “interventi contro il rischio geologico e idrogeologico” e 10 milioni di euro per la prevenzione del rischio idrogeologico nelle aree agricole previsti dalla programmazione 2014-2020. Ma il rafforzamento passa anche per il rilancio della Protezione civile con la nuova legge approvata a febbraio 2014 dopo 29 anni di attesa e 3,8 milioni di euro stanziati per nuovi automezzi e attrezzature. Da 8 anni, infatti, la Regione Lazio non investiva neanche un euro per le attrezzature e il parco mezzi della Protezione civile. L’obiettivo è quello di puntare ora sulla formazione permanente dei volontari. E poi la nuova rete dell’emergenza sanitaria: negli ultimi due anni la Regione ha potenziato la rete dell’elisoccorso, con 20 elisuperfici operative in tutto il Lazio, e ha proceduto all’acquisto di 86 nuove ambulanze con sistema Telemed; già rinnovata la rete dei pronto soccorso di Roma, mentre si continuerà ad investire risorse nell’edilizia sanitaria.
“Su sollecitazione della Regione, inoltre, attualmente l’89% dei Comuni ha presentato l’adeguamento dei Piani di Emergenza per fronteggiare possibili calamità: ora sarà la Protezione Civile a valutare la conformità dei Piani e ad erogare le risorse stanziate dalla Regione secondo il numero di residenti dei singoli Comuni. Peccato dover riscontrare ancora una volta l’assenza della città di Roma: malgrado il Piano di Emergenza della Capitale sia fermo al 2008, dal Campidoglio non è stato presentato nessun aggiornamento e non c’è stata alcuna risposta” dichiara Massimiliano Valeriani, capogruppo regionale del PD.
Con la manovra di bilancio 2017, approvata in Consiglio regionale, vengono stanziate notevoli risorse anche per i danni provocati dalla violenta tromba d’aria, che lo scorso 6 novembre ha colpito soprattutto le zone di Ladispoli, Cerveteri, Fiumicino, Bracciano e i Municipi XIV e XV di Roma.

Se vuoi condividere la notizia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Read more

Ambiente, Regione Lazio Comments (0) |

AMBIENTE: ADOTTATO AGGIORNAMENTO PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE

La Regione ha adottato l’aggiornamento del Ptar, il Piano di tutela delle acque regionali, al fine di perseguire il mantenimento dell’integrità della risorsa idrica compatibilmente con gli usi della stessa e delle attività socio-economiche delle popolazioni del Lazio, impiegando tutte le misure necessarie alla tutela quantitativa e qualitativa del sistema idrico.
L’obiettivo è quello di conseguire livelli di qualità delle acque che non producano impatti o rischi per la salute umana e per l’ambiente, garantendo un uso sostenibile a salvaguardia delle future generazioni. In tal senso sono state individuate una serie di misure tra le quali: interventi di ampliamento e di completamento del trattamento delle acque reflue, l’integrazione dei dati delle reti di monitoraggio ecologico, ambientale e idrologico con le misure dei prelievi idrici e l’avvio di progetti di ricerca e di educazione ambientale per la promozione del risparmio idrico.
Il Piano adottato è stato realizzato con il supporto dell’ARPA ed è anche frutto del processo di partecipazione attivato dalla Regione a partire dal 2014 e svolto nell’ambito delle fasi di consultazione previste all’interno della Valutazione Ambientale Strategica, durante la quale sono stati coinvolti oltre 40 soggetti competenti in materia ambientale, che hanno fornito il loro contributo attraverso osservazioni e suggerimenti che sono stati valutati e in parte recepiti.
“L’aggiornamento del Piano di tutela delle acque regionali è finalizzato a migliorare l’attuazione della normativa e integrare le tematiche ambientali in altre politiche settoriali, quali quella agricola e industriale, nelle decisioni in materia di pianificazione locale e di utilizzo del suolo, assicurando una migliore informazione ambientale ai cittadini” dichiara Massimiliano Valeriani, capogruppo regionale del PD.

Se vuoi condividere la notizia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Read more

PROTOCOLLO APPALTI PUBBLICI PER TUTELARE CITTADINI E LAVORATORI

Trasparenza, sicurezza e legalità negli appalti pubblici: sono gli obiettivi centrali del protocollo siglato dal presidente Zingaretti e dai rappresentanti degli operatori economici e delle organizzazioni sindacali del Lazio per condividere percorsi e garantire impegni precisi sulla richiesta e la fornitura di beni, servizi e lavori. Con questo accordo quadro si apre una nuova stagione per la gestione degli appalti pubblici: l’Amministrazione regionale promuoverà la massima partecipazione, favorendo ampia trasparenza e accessibilità alle informazioni per assicurare una piena e corretta concorrenza, mentre imprese e parti sociali si impegneranno a tutelare la sicurezza, la salute e la dignità dei lavoratori, anche attraverso una maggiore occupazione e ricollocamento del personale.
“La Regione istituirà il Comitato di vigilanza sui contratti e applicherà misure di contrasto all’elusione e al lavoro nero, sostenendo la formazione dei lavoratori sul tema della sicurezza. Con questo protocollo si condividono obiettivi e responsabilità per la realizzazione di gare e appalti: dalla pianificazione degli interventi all’individuazione delle procedure di gara, fino all’esecuzione e al monitoraggio dei contratti e alla valutazione delle prestazioni. Ognuno sarà chiamato a fare la sua parte per garantire opere e servizi adeguati ai cittadini del Lazio” dichiara Massimiliano Valeriani, capogruppo regionale del PD.

Se vuoi condividere la notizia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Read more

Mobilità Comments (0) |

TRASPORTI: NUOVO CONTRATTO CON ATAC PER FERROVIE EX CONCESSE

Approvato il nuovo Contratto di Servizio con Atac Spa relativo al triennio 2017/2019 per la gestione del servizio sulle ferrovie ex concesse: Roma-Lido, Roma-Civita Castellana-Viterbo e Roma-Giardinetti. Il Contratto, del valore di circa 85 milioni di euro all’anno, decorre dal primo gennaio 2017 e termina a dicembre 2019 in conformità con la normativa vigente.
Oltre a garantire la regolarità e la certezza nel trasferimento delle risorse ad Atac, la Regione ha dato seguito alla delibera del 13 dicembre scorso, promuovendo la stipula di un Accordo di Programma con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Rete Ferroviaria Italiana Spa per la gestione della manutenzione delle infrastrutture ferroviarie regionali Roma-Lido e Roma-Viterbo, mantenendo ad Atac Spa l’affidamento esclusivo del servizio di trasporto e il passaggio a Roma Capitale dell’infrastruttura ferroviaria Roma-Giardinetti.
A garanzia della qualità del servizio fornito, nel Contratto è previsto un sistema di monitoraggio che ha come obiettivo l’innalzamento degli standard dell’offerta e la soddisfazione dell’utenza. Qualora i livelli stabiliti non fossero raggiunti, sono previste delle penali a carico del gestore.
“Finalmente sulle ex ferrovie concesse si cambia. Il nuovo Contratto di Servizio tra la Regione Lazio e Atac porterà più sicurezza, più qualità e più efficienza, ma soprattutto più attenzione ai bisogni dei cittadini, anche grazie ad un nuovo sistema di monitoraggio della qualità del servizio e della soddisfazione dei viaggiatori, che prevede penali per concessionario se non vengano soddisfatti i livelli stabiliti” dichiara Massimiliano Valeriani, capogruppo regionale del PD.

Se vuoi condividere la notizia...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Read more

Se vuoi condividere la notizia...Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Print this pageEmail this to someone